MusicaEnglishItalianoSeguici su Facebook

Il vino Vesuvio si fa strada

Vesuvinum

Quando Amodio Pesce mi parlò per la prima volta del progetto della “Strada del Vino Vesuvio”, fui subito contagiato dal suo entusiasmo. Annuivo ad ogni sua parola, felice di lavorare ad un’idea che avevo sempre sognato e di cui finalmente ne vedevo chiari i contorni.

La sala consiliare del Comune di San Sebastiano, dove tenne la conferenza di presentazione, era gremita di tanti volti a me familiari: viticultori e vinificatori, ma anche agricoltori, distillatori, produttori di olio, di pomodori, di miele e di albicocche, piccoli imprenditori agricoli che, come me, il professore era riuscito a motivare e coinvolgere. Tutti amici che conosco da sempre e che incontravo adesso, per la prima volta, tutti insieme, nello stesso posto. Una così massiccia partecipazione segnava il peso e l’importanza di quell’incontro, primo passo per unire le risorse e creare un’armonia sinergica proiettata ben oltre gli interessi individuali. Le parole appassionate, con cui il professore illustrava il suo disegno, portavano luce sui volti dei partecipanti, increduli che, come in Toscana, in Emilia o in Piemonte, potesse nascere un’Associazione di viticoltori in grado di porsi come occasione di rilancio economico e produttivo di tutto il territorio. E come chi cerca l’oro e vi cammina sopra, cominciammo a guardare la nostra terra sotto un profilo diverso. Non più distaccati appezzamenti di terra ma territorio tutelato e protetto. Non più isolate attività perdute in sterrati sentieri ma preziosi percorsi ricchi di attrattive storiche e culturali. A cinque anni di distanza dalla presentazione del progetto, benché molto resti ancora da fare, l’Associazione annovera tra i propri soci oltre 50 aziende in rappresentanza della quasi totalità della filiera vitivinicola del Vesuvio, includendo, inoltre, aziende agricole dedite a produzioni tipiche e di preparati alimentari nonché aziende operanti nell’ambito della ricettività turistica e alberghiera di grande rilievo.

Oggi, grazie ad Amodio Pesce, che ne ha tracciato il sentiero, ai soci che ci hanno creduto, alle Istituzioni che ci hanno sostenuto, con mia grande e personale soddisfazione, sono lieto di aprire le porte ai visitatori di ogni dove persuaso di poter offrire percorsi turistici ed eno-gastronomici di rilievo e di grande interesse. Nel ringraziare quanti con il proprio impegno ed il proprio contributo hanno reso possibile la realizzazione dell’Associazione, dò a tutti il mio più caloroso benvenuto nella Strada del Vino Vesuvio e dei prodotti tipici vesuviani.

Michele Romano
Presidente della Strada del Vino Vesuvio
e dei prodotti tipici vesuviani

© 2012 MICHELE ROMANO - 80044 Ottaviano (Napoli) - Italia — tel +39 081 8279722 - fax +39 0813382249 — P.Iva 00942121211

© 2012 MICHELE ROMANO - 80044 Ottaviano (Napoli) - Italia
tel +39 081 8279722 - fax +39 0813382249 — P.Iva 00942121211

design: Magma Inc.